Thailandia. Opposizione ostacola voto, clima teso per timori violenze

Pubblicato il 2 febbraio 2014 11:21 | Ultimo aggiornamento: 2 febbraio 2014 11:21
Opposizione contro elezioni

Opposizione contro elezioni

THAILANDIA, BANGKOK – In un clima di grande incertezza e timori di violenze hanno preso il via domenica in Thailandia le elezioni legislative. I seggi sono aperti ma il voto e’ disturbato dai manifestanti dell’opposizione, che hanno impedito l’organizzazione dello scrutinio nel 10% delle circoscrizioni. La situazione sembra particolarmente critica nel sud del paese.

”I seggi sono ormai aperti” ad eccezione di quelli coinvolti nel blocco dei centri di distribuzione delle schede elettorali” ha detto Puchong Nutrawong, segretario generale della commissione elettorale. Le elezioni anticipate erano state annunciate dal primo ministro Yingluck Shinawatra per cercare di uscire dalla crisi.

Sembra pero’ invano, con l’opposizione che sta boicottando lo scrutinio. Su un totale di 375 circoscrizioni in tutto il Paese, non e’ stato possibile organizzare il voto in 42 di esse situate nel sud, feudo dell’opposizione.