Thailandia, ricca donna d’affari trovata morta nel frigorifero della sua casa

di Caterina Galloni
Pubblicato il 30 Ottobre 2019 5:30 | Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre 2019 21:01
Thailandia donna affari morta frigorifero

Foto archivio ANSA

ROMA – Wannee Jiracharoenying, 58 anni, una ricchissima donna d’affari thailandese è stata trovata morta all’interno del frigorifero nella sua abitazione, il corpo sepolto nel cemento. Dal 18 ottobre, giorno in cui aveva visitato un tempio locale a Chiang Mai, nel nord della Thailandia, nessuno aveva più visto Jiracharoenying.

Il fratello Woraphan Jiracharoenying, 59 anni, non aveva ricevuto riposta ai messaggi e ha iniziato a cercarla finché la polizia, avvertita dai vicini per il cattivo odore proveniente dall’abitazione, non ha scoperto il cadavere in frigorifero e sepolto nel cemento.

Gli agenti stanno indagando per sospetto omicidio e sono alla ricerca del suo amico che da allora è scomparso. La polizia sostiene che dopo la morte della donna dal suo conto in banca sono stati effettuati numerosi e sostanziosi prelievi, sono scomparse le carte di credito e le sue auto. Ritengono che soltanto l’amico, noto solo come Oom, possa essere in grado di fornire informazioni sulla morte di Wannee, che aveva donato il corrispettivo di centinaia di migliaia di dollari in opere di beneficenza.

Le forze dell’ordine stanno controllando i punti di frontiera nel caso in cui l’amico cercasse di fuggire all’estero e che “probabilmente ha commesso il crimine perché aveva sentito che la donna aveva sempre donato forti somme di denaro al tempio e all’ospedale”. Il giorno in cui la famiglia ha perso i contatti, il sospettato aveva ritirato del denaro dal bancomat, attualmente per un totale  di 1,2 milioni di baht, circa 35.000 euro. (Fonte: Daily Mail)