Cronaca Mondo

Pedofilia, il maestro Pletnev nella “lista nera” della Thailandia: visto annullato

Mikhail Pletnev

L’ufficio per l’immigrazione thailandese ha messo il celebre direttore d’orchestra e pianista russo Mikhail Pletnev nella “lista nera”, dopo le accuse di pedofilia e violenza su minori. Il suo visto è stato annullato, poiché il comportamento del musicista è stato considerato dannoso per la Thailandia.

Al momento nel Paese asiatico è in corso il processo a carico di Pletnev. Il tribunale locale gli ha permesso di lasciare il Paese, ma gli ha ordinato di tornare una volta ogni 12 giorni e non è chiaro come sarà possibile, senza documenti di ingresso.

Il maestro era stato arrestato a Pattaya, dove ha una casa, lo scorso 5 luglio, con l’accusa di aver violentato ragazzo di 14 anni e di essere coinvolto nella creazione di materiale pornografico infantile.

Secondo le leggi thailandesi rischia fino a 20 anni di carcere. Pletnev ha riconosciuto una certa familiarità con l’industria del sesso tailandese, e ha pure confessato di essere stato nei quartieri in cui questa attività è fiorente. Ma sostiene che lo scandalo è stato costruito come un attacco alla sua persona.

“Ha qualcosa a che fare con il mio lavoro in Russia”, ha detto il musicista. “Mi sono fatto un’idea molto precisa. Ci sono persone che hanno a lungo nutrito rabbia nei miei confronti. Per esempio, una signora, che prima era nostro direttore d’orchestra”.

In base a quanto risulta ad Apcom, le chiacchiere in merito a una presunta preferenza sessuale di Pletnev per i minori non sono nuove nell’ambiente della musica russo. Parallelamente il potente maestro si è fatto molti nemici, dopo la creazione dell’Orchestra nazionale russa che – nonostante il nome – è la prima e più importante orchestra non statale dalla fine del periodo sovietico.

Pletnev, in cerca di un sostegno pubblico alla sua creatura, potrebbe aver pestato i piedi a più d’uno. Tuttavia la vicenda tailandese, per quanto possa essere costruita, non è priva di particolari raccapriccianti. Un ragazzino di 14 anni, Otomi Branchanonhu, ha recentemente dichiarato in un’intervista di aver fatto sesso con Pletnev. Altre foto ritrarrebbero il maestro con un fanciullo che secondo lo stesso musicista avrebbe 25 anni: “I thailandesi hanno sempre un aspetto molto giovane”.

To Top