Thailandia, ucciso un italiano, Mario Ferrari. Il movente sarebbe passionale

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Ottobre 2019 11:10 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2019 11:10
Ucciso in Thailandia un italiano, Mario Ferrari

(Foto d’archivio)

BANGKOK  – Un italiano di 58 anni, Mario Ferrari, è stato ucciso nella mattina di domenica 20 ottobre a Khon Kaen, nel nordest della Thailandia. Secondo gli inquirenti il movente dell’omicidio sarebbe passionale. Lo hanno riferito all’Ansa fonti della polizia locale.

Ferrari, nato a Cremona, stava guidando il suo scooter quando è stato colpito da alcuni spari alla testa e alla schiena. Per l’omicidio è stato arrestato Suchin Aumkate, un thailandese di 41 anni che, secondo l’accusa, lo stava pedinando.

La polizia locale è riuscita a identificare l’assassino grazie ai filmati delle telecamere di sicurezza installate nella zona. L’uomo si è costituito nel pomeriggio di domenica, confessando il crimine e consegnando anche la pistola calibro 32 utilizzata per il delitto.

Il movente dell’omicidio, secondo gli inquirenti, è la gelosia dell’assassino per la frequentazione di una donna thailandese da parte di Ferrari, che era arrivato in Thailandia da poco e sarebbe dovuto ripartire tra pochi giorni. (Fonte: Ansa)