Tibet: morta la monaca che si è data fuoco contro la Cina

Pubblicato il 13 Febbraio 2012 8:45 | Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio 2012 8:59

PECHINO – La monaca tibetana diciottenne che si e' data fuoco domenica per protesta e' morta in ospedale a causa delle ''ustioni riportate''. Lo afferma oggi l'agenzia Nuova Cina.

La giovane, identificata come Tenzin Choedron del monastero di Mamae Dechen di Ngaba, nella provincia del Sichuan, e' la 23/ma tibetana ad immolarsi dal 2009, in una estrema forma di protesta anticinese.

La maggior parte delle 'autoimmolazioni' sono avvenute nelle area a popolazione tibetana del Sichuan ed in particolare nella prefettura di Ngaba, dove 14 persone, in maggioranza giovani monaci e monache, si sono suicidati col fuoco. La regione e' teatro di proteste anti-cinesi dal 2008 e da allora e' isolata dal resto della Cina ed e' irraggiungibile per giornalisti, diplomatici e attivisti dei gruppi umanitari internazionali.