Tibet. Ancora una immolazione di un monaco, 127 dal 2009

Pubblicato il 15 febbraio 2014 9:32 | Ultimo aggiornamento: 15 febbraio 2014 9:32

monkCINA, SHANGHAI – Ancora una immolazione in Tibet. Secondo quanto riferisce il sito Phayoul, giovedi un giovane di 25 anni, ex monaco del monastero di Kirti nella regione di Ngaba (Aba per i cinesi) si è dato fuoco. Lobsang Dorje si è cosparso di benzina intorno alle 18.30 ora locale e poi si è dato fuoco, cantando slogan contro l’egemonia cinese sul Tibet, nei pressi del monastero di Kirti.

La polizia, giunta poco dopo, ha estinto le fiamme, lo ha preso e lo ha portato via. Non si sa se il giovane sia sopravvissuto o meno. A seguito dell’accaduto la polizia ha rafforzato i controlli nella zona e ha istituto molti posti di blocco nei punti di accesso alla regione. Molti tibetani sono stati fermati per essere interrogati. Lobsang Dorje  il centovettesimo tibetano ad essersi immolato sin dal 2009.