Tifone Usagi tra poche ore colpirà coste Hong Kong e quelle sud orientali cinesi

Pubblicato il 22 settembre 2013 13:32 | Ultimo aggiornamento: 22 settembre 2013 13:32
Inondazioni caustae da Usagi nelle Filippine

Inondazioni caustae da Usagi nelle Filippine

SHANGHAI, CINA – Dovrebbe arrivare sulle coste di Hong Kong nelle prossime ore e successivamente su quelle cinesi sud orientali il tifone Usagi, uno dei più forti degli ultimi anni, che sta creando preoccupazione nella zona. Le autorità di Hong Kong hanno innalzato ad 8 il livello di allarme. Oltre 400 voli sono stati cancellati o ritardati ad Hong Kong, pochi di meno nella Cina sud occidentale nei pressi del delta del fiume delle Perle, dove il tifone dovrebbe arrivare tra stanotte e domattina.

Qui, soprattutto nella città di Xiamen, è stato deciso di chiudere le scuole e migliaia di persone sono state allontanate dalle coste. Nella provincia del Fujian alcune perturbazioni che anticipano il tifone e che si stanno abbattendo sull’area, hanno già provocato il taglio dell’elettricità per quasi 200.000 persone.

Problemi anche a Macao e a Taiwan, verso cui sono stati cancellati i collegamenti aerei e marittimi in particolare dal Guangdong e dal Fujian. Ad Hong Kong le autorità hanno chiesto di non uscire, di rimuovere dai balconi qualsiasi oggetto e di sigillare finestre e balconi con nastro adesivo. Usagi è il tifone più forte che colpisce Hong Kong dal 1979, quando il tifone Hope fece 12 morti e 260 feriti.

In precedenza Usagi ha rovesciato sulle Filippine e Taiwan piogge torrenziali accompagnate da potenti raffiche di vento causando allagamenti e distruzioni.