Bomba a Times Square, Shahzad addestrato in Waziristan. Arrivò negli Usa come studente

Pubblicato il 4 Maggio 2010 21:55 | Ultimo aggiornamento: 4 Maggio 2010 23:53

Faisal Shahzad, l’uomo arrestato per la autobomba di Times Square, ha confessato di essere stato addestrato al terrorismo nel Waziristan. La sua attività principale era il confezionamento di ordigni.

E’ quanto si legge nell’atto di incriminazione presentato in tribunale a Manhattan. L’uomo è stato formalmente incriminato con cinque capi di imputazione tra cui terrorismo e il tentativo di utilizzare armi di distruzione di massa. Shahzad era tornato dal Pakistan in febbraio: ha detto agli investigatori di esser tornato per cinque mesi nel suo paese di origine per andare a trovare.

Shahzad ha vissuto buona parte degli ultimi undici anni negli Stati Uniti dove era arrivato nel 1999 con un visto da studente. Secondo quanto scrive il New York Times, Shahzad aveva frequentato dal 1997 un corso universitario in Pakistan affiliato all’Università di Bridgeport con specializzazione in finanza.

Nel 1998 aveva studiato con voti mediocri alla Southeastern University di Washington. ma due anni dopo era tornato a Bridgeport dove si era laureato in scienze informatiche. Nel 2002, Shahzad aveva ottenuto un visto H1B per lavoratori specializzati. Il giovane aveva sposato una cittadina americana, Huma Mian, e nel 2006 aveva ottenuto la carta verde. Il 17 aprile 2009 era diventato cittadino americano.

Un paio di mesi dopo era partito per il Pakistan dove era rimasto qualche mese. Nel settembre 2009 aveva ricevuto l’avviso della banca che rischiava di perdere la casa essendo rimasto indietro con le rate del mutuo da 218 mila dollari.