Tokyo, 17 accoltellati alla fermata del bus: morti una bambina di 12 anni e un uomo

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 maggio 2019 9:00 | Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2019 9:01
Tokyo, 17 accoltellati alla fermata del bus: morti una bambina di 12 anni e un uomo

Tokyo, 17 accoltellati alla fermata del bus: morti una bambina di 12 anni e un uomo

TOKYO – Accoltellamento di massa in Giappone, dove un uomo tra i 40 e i 50 anni di età ha seminato terrore e morte alla fermata dell’autobus. E’ accaduto alle prime ore di questa mattina, 28 maggio, poco prima dell’apertura delle scuole nel quartiere Kawasaki, a sud di Tokyo. Il bilancio è di due morti e 17 feriti, molti sono alunni di una scuola elementare. La polizia ha inoltre confermato che anche l’assalitore è deceduto, a causa di ferite al collo presumibilmente auto-inflitte. Le due vittime sono un uomo di 39 anni e una bambina di 12 anni.

L’incubo è iniziato alle 7.45 ora locale (le 00.45 in Italia), quando i vigili del fuoco della stazione di Noborito hanno risposto ad una chiamata di emergenza. L’attacco è avvenuto in un centro di snodo molto trafficato della capitale, nei pressi della stazione Noborito, dove convergono le linee Nambu e Odakyu Odawara.

Le studentesse, che frequentano una scuola cattolica privata della Caritas nel quartiere Kawasaki, si trovavano ad una fermata dell’autobus al momento dell’attacco. I canali nazionali hanno interrotto la normale programmazione del mattino collegandosi in diretta con le operazioni di soccorso, mostrando l’intera aerea recintata dalle forze dell’ordine.

5 x 1000

L’incidente avviene durante l’ultimo giorno della visita di Stato del presidente americano Donald Trump a Tokyo. In una conferenza stampa, il capo di gabinetto Yoshihide Suga ha detto che si tratta di “un orribile episodio di violenza”. Il Giappone è uno dei paesi con più bassi tassi di criminalità al mondo e spesso – già dalla scuola elementare – i bambini sono abituati a recarsi alle lezioni senza la supervisione degli adulti. (Fonte: Ansa)