Tommy Muscatello, l’italoamericano che ha ingannato le tv di mezzo mondo al royal wedding

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 giugno 2018 6:01 | Ultimo aggiornamento: 4 giugno 2018 12:40
Tommy Muscatello, l'italoamericano che ha ingannato le tv di mezzo mondo al royal wedding

Tommy Muscatello, l’italoamericano che ha ingannato le tv di mezzo mondo al royal wedding

LONDRA – Si è spacciato per Lord Thomas Mace-Archer-Mills, consulente reale e presidente della Società monarchica britannica e si è fatto intervistare dalle tv di mezzo mondo durante il royal wedding. Ma in realtà il suo vero nome è Tommy Muscatello, italoamericano con il pallino per il Regno Unito. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Vestito di tight e cilindro, con un accento british impeccabile, è riuscito a ingannare persino l’autorevole Bbc.

Il giorno del matrimonio di Harry e Meghan il finto Lord ha rilasciato interviste a radio e tv commentando anche con disappunto la nuova arrivata Meghan, definita una “americana rumorosa”. “Noi qui non facciamo quelle cose – ha detto ai giornalisti che lo credevano un aristocratico – Ci comportiamo con quiete e dignità”.

A smascherato non sono stati i reali e neppure i media britannici ma il Wall Street Journal. E’ stato il padre di Muscatello a spiegare al quotidiano americano che fin da ragazzo suo figlio era un fanatico della Gran Bretagna e dei reali inglesi. A quanto pare Muscatello che in Usa faceva l’agente immobiliare è riuscito qualche anno fa a coronare il suo sogno di trasferirsi in Inghilterra, dove ha avviato una rivista intitolata Crown&Country e pubblicato un libro di cocktail reali: “I Mixer di Sua Maestà”.

Si è pure inventato antenati inglesi, come un fantomatico nonno granatiere incontrato per caso davanti a Buckingham Palace. Ma soprattutto è diventato un esperto di faccende monarchiche, tanto da essere ripetutamente consultato e ascoltato.