Toyota richiama 1,5 milioni di auto per problemi alla pompa della benzina e ai freni

Pubblicato il 21 Ottobre 2010 8:59 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2010 10:11

Un modello della Toyota Lexus

Toyota sta avviando due diverse campagne di richiamo su alcuni modelli Lexus per sostituire il connettore della pompa della benzina, o una guarnizione della pompa dei freni. Il richiamo riguarda 1,5 milioni di vetture, tutte Lexus (Rx 330, GS 300, IS 250 e IS 350) e, all’interno dei marchi Toyota, Avalon e Reiz, il minivan Alphard e il fuoristrada Highlander.

Per quanto riguarda il problema alla pompa della benzina, in Italia riguarda 214 vetture e Toyota sottolinea che ”non ci sono segnalazioni di incidenti legate a questo problema” relativo al fatto che, ”nel corso del tempo, il connettore della pompa della benzina, posizionata all’interno del serbatoio, potrebbe muoversi, e, di conseguenza, usurarsi. Ciò potrebbe determinare un guasto che a sua volta potrebbe indurre lo spegnimento del motore durante la guida, o l’impossibilità di riavviare l’auto dopo l’arresto”. L’intervento prevede la sostituzione del connettore della pompa della benzina, una lavorazione di circa tre ore.

La Guarnizione della pompa dei freni invece riguarda in Italia 3.773 vetture e anche in questo caso non ”ci sono segnalazioni di incidenti legate a questo problema. In alcune condizioni, una guarnizione della pompa dei freni potrebbe deteriorarsi. Questa eventualità potrebbe innescare una leggera perdita del fluido dei freni. L’inconveniente, se presente, viene segnalato al guidatore tramite l’accensione della spia di allarme dei freni. Al verificarsi di tale remota evenienza, i freni continuano comunque a funzionare regolarmente per un periodo prolungato dopo l’accensione della spia, stimabile in circa 300 km di percorrenza con guida regolare”.

I veicoli richiamati riguardano circa 750 mila vetture negli Stati Uniti, 582 mila in Giappone, 60 mila in Cina e 50 mila negli altri paesi asiatici, 50 mila in Europa e 30 mila in Australia.