Trump “smettila di usare le nostre canzoni ai tuoi comizi”: nuovo veto degli Aerosmith

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 agosto 2018 9:20 | Ultimo aggiornamento: 23 agosto 2018 9:20
Trump "smettila di usare le nostre canzoni ai tuoi comizi": nuovo veto degli Aerosmith

Trump “smettila di usare le nostre canzoni ai tuoi comizi”: nuovo veto degli Aerosmith

ROMA – “Il signor Trump non ha il permesso del nostro clienti per utilizzare la sua musica, compresa ‘Livin’ on the edge”, afferma Dina LaPolt, legale degli Aerosmith, la famosa band americana guidata dal cantante Steve Tyler. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] “Come abbiamo chiarito in numerose occasioni – si legge nella lettera riportata da Variety- il signor Trump sta creando la falsa impressione secondo cui il nostro cliente abbia dato la sua autorizzazione per l’uso della sua musica e che addirittura sostenga la presidenza del signor Trump”.

Non è la prima volta che Tyler diffida il presidente dall’usare la sua voce per promuovere se stesso e la sua politica. L’ultima nel recente rally elettorale in Virginia in vista delle elezioni di midterm: al Civic Cea Charleston, sono risuonate le note di Living on the edge, nella campagna che lo ha portato alla Casa Bianca era toccato a Dream on, canzone manifesto del gruppo.

Trump, come al solito via twitter, aveva risposto al veto di Steve Tyler, cinguettando malizioso “ha ottenuto più pubblicità con questa storia che negli ultimi 10 anni”. In realtà gli Aerosmith erano tornati sulla cresta con un il loro tour d’addio e Tyler ha iniziato una nuova proficua carriera solista. Ma Trump, specie con le ammissioni dei suoi avvocati, al momento sembra avere guai più grossi che dover replicare a una rockstar che non lo apprezza.