Trump: “Usa aperti anche a costo di più morti”. Sono già più di 70mila

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Maggio 2020 12:06 | Ultimo aggiornamento: 6 Maggio 2020 12:06
Trump: "Usa aperti anche a costo di più morti". Sono già più di 70mila

Il presidente Usa Donald Trump (Ansa)

ROMA – Nella sua visita in Arizona, Donald Trump ha sollecitato la riapertura del Paese anche se il bilancio delle vittime di coronavirus sarà più pesante

“Non possiamo tener chiuso il nostro Paese per i prossimi cinque anni”, ha detto in una azienda che produce mascherine.

“Alcuni saranno colpiti duramente? Sì. Ma dobbiamo aprire il nostro Paese e dobbiamo aprirlo presto”, ha incalzato.

In Usa oltre 70mila morti per coronavirus

Non sente ragioni, è il caso di dire: negli Stati Uniti il bilancio delle vittime per il coronavirus ha superato i 70 mila morti.

Secondo i dati della John Hopkins University i decessi sono almeno 70.115 e i casi di contagio sono balzati a 1.192.119.

Senza mascherina nella fabbrica che produce mascherine

E per rendere più plastica la sua determinazione non ha esitato a mettere in scena una delle sue celebri (o famigerate, dipende dai punti di vista) performance.

Trump si è presentato in visita alla fabbrica che produce mascherine in Arizona senza indossare una protezione facciale, come aveva promesso poche ore prima di arrivare.

La sua platea era formata da persone sedute con addosso la mascherina, come prescrivono le linee guida del governo e le norme dell’azienda, ricordate anche in un cartello con la scritta “Per favore indossare sempre la vostra maschera”.

Il tycoon ha ribadito il concetto su Abc News: alla domanda se saranno perdute delle vite umane per riaprire l’economia, il presidente ha risposto che “sarà possibile perché non resteremo confinati nelle nostre case”. (fonte Ansa)