Tsunami in Indonesia, Farnesina attiva per soccorrere gli italiani FOTO-VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 23 dicembre 2018 10:57 | Ultimo aggiornamento: 23 dicembre 2018 19:02
Tsunami in Indonesia, Farnesina attiva per soccorrere gli italiani

Tsunami in Indonesia, Farnesina attiva per soccorrere gli italiani (Foto Ansa)

GIACARTA – Tsunami in Indonesia: l’Unità di crisi della Farnesina e l’Ambasciata d’Italia a Giacarta si mobilitano per aiutare gli italiani che potrebbero essere coinvolti nello tsunami che si è abbattuto sulle spiagge attorno allo stretto di Sonda, che separa le isole di Giava e Sumatra, la sera di sabato 22 dicembre. 

Il bilancio delle vittime al momento conta almeno 168 morti e 30 dispersi, mentre i feriti sono 745, ma lo stesso presidente indonesiano Joko Widodo ha detto che si tratta di numeri destinati ad aumentare. 

Quattordici anni fa, il 26 dicembre 2004, uno tsunami, causato da un terremoto di magnitudo 9.1 nell’Oceano Indiano, colpì le coste di tutto il sudest asiatico e arrivò fino alle coste africane. Si stima che le vittime furono tra 250mila e 270mila, ma un bilancio definitivo non fu mai fornito per l’altissimo numero di dispersi, circa 50mila.

La più colpita fu proprio l’Indonesia con oltre 130mila morti accertati e 170mila stimati. L’epicentro del terremoto che diede origine allo tsunami fu a nord dell’isola di Sumatra. Lo tsunami di sabato è invece stato scatenato dall’eruzione del vulcano Krakatoa, nello stretto della Sonda, a sud di Sumatra.

(Foto Ansa)