Tunisi, coppia di ebrei romani riesce a sfuggire ai terroristi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Marzo 2015 16:49 | Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2015 16:49
Tunisi, coppia di ebrei romani riesce a sfuggire ai terroristi

Alcuni ostaggi all’interno del museo

ROMA – Una coppia di ebrei romani è sfuggita all’attacco terroristico del museo Bardo di Tunisi. Secondo quanto riferito dal portavoce della comunità ebraica di Roma Fabio Perugia, i due sono riusciti ad uscire dal museo prima che i terroristi prendessero gli ostaggi. Successivamente sono stati portati in un luogo sicuro dalle forze dell’ordine.

I due, una volta al sicuro, hanno chiamato i figli rassicurandoli sulla loro situazione. Entrambi non sono feriti. L’uomo è stato anche visitato in ospedale dove era stato portato per accertamenti.

Voci non confermate, al termine del blitz, parlano di 18 vittime in tutto, tra cui due terroristi e un poliziotto. Due vittime sono italiane, così come italiani sono gli 8 feriti portati in ospedale.

Vestiti come soldati ma terroristi: sono gli uomini che mercoledì mattina hanno assaltato un pullman di turisti a Tunisi. Siamo a pochi passi dal museo Bardo: i miliziani hanno aperto il fuoco già in questa primissima fase dell’attacco, i primi morti sono nel pullman. Subito dopo sono entrati di corsa nel museo, dove i visitatori erano centinaia. Ancora fuoco, spari, ostaggi. Ci vorranno 3 ore per liberare tutto gli ostaggi.