Tunisia. Antiterrorismo arresta 6 persone brigata jihadista

Pubblicato il 3 Settembre 2015 8:46 | Ultimo aggiornamento: 3 Settembre 2015 8:46
Combattenti jihadisti

Combattenti jihadisti

TUNISIA, TUNISI – Unità della Guardia nazionale tunisina di Medenine, in collaborazione con la brigata antiterrorismo di l’Aouina, hanno tratto in arresto quattro persone con l’accusa di introdursi in Tunisia dalla Libia per raggiungere i gruppi terroristici operanti sul monte Chaambi ed unirsi alla brigata jihadista Okba Ibn Nafâa.

Lo rende noto il ministero dell’Interno di Tunisi, che specifica che le indagini dell’antiterrorismo hanno permesso di stabilire l’implicazione di alcuni degli arrestati negli attentati terroristici di Sousse del giugno scorso e di Monastir nel 2013.

Uno dei fermati presenta gravi ferite dovute alla sua partecipazione a combattimenti sul territorio libico. In un’altra operazione, unità della Guardia nazionale e dell’esercito sono invece riuscite a bloccare due estremisti religiosi takfiristi, considerati pericolosi dalle autorità, che dalla città tunisina di Ben Guerdane stavano per introdursi in Libia per raggiungere i campi di addestramento jihadisti. .