Tunisia, killer di Sousse addestrato in Libia col commando del Bardo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Giugno 2015 17:00 | Ultimo aggiornamento: 30 Giugno 2015 17:01
Tunisia, killer di Sousse addestrato in Libia col commando del Bardo

Seifeddine Rezgui

TUNISI – Terrorismo in Tunisia, gli attentati al Museo del Bardo di Tunisi e alla spiaggia dell’hotel Riu Imperial di Sousse sono legati: la conferma ufficiale arriva dalle autorità tunisine, che hanno scoperto che il killer della strage di venerdì 26 giugno si era addestrato in Libia insieme ad uno degli attentatori del Museo del Bardo.

Dopo l’ultimo attacco terroristico Tunisi ha implementato le misure di sicurezza ai valichi di frontiera con la Libia e l’Algeria. Il parlamento tunisino si appresta anche a varare una nuova legge antiterrorismo e contro il riciclaggio del denaro sporco, che verrà approvata entro il 25 luglio.

Per velocizzare i lavori in aula i membri della commissione hanno convenuto di rinunciare alla chiusura estiva del parlamento, ad accorciare le sedute e lavorare anche la sera per riuscire a votare tutti gli singoli articoli del pacchetto antiterrorismo nelle settimane da qui al 25 luglio. L’esame della legge in questione in effetti era proseguita a rilento nel corso della precedente legislatura anche a causa dell’assenteismo di molti deputati impegnati nella campagna elettorale per le politiche del 2014.