Ubriaco vuole mettersi alla guida, moglie cerca di impedirglielo: lui uccide lei e due amici

di Filippo Limoncelli
Pubblicato il 8 marzo 2019 13:14 | Ultimo aggiornamento: 8 marzo 2019 13:14
ubriaco

Ubriaco vuole mettersi alla guida, moglie cerca di impedirglielo: lui uccide lei e due amici

WASHINGTON – Michael Martin Barnhill, 30enne di Winona (Usa), è accusato del triplice omicidio della moglie e di altri due amici. Secondo quanto emerso, avrebbe sparato ai tre perché cercavano di impedirgli di mettersi alla guida della sua auto ubriaco dopo una festa di compleanno.

Come ha spiegato lo sceriffo della contea di Carroll, nel Mississipi, Barnhill sarebbe stato ubriaco, bellicoso e molesto durante tutta la festa per celebrare il compleanno di sua moglie. La donna, ha sopportato le condizioni del marito, salvo cercare di impedirgli di mettersi alla guida della sua auto visto che avrebbe potuto causare un incidente: la reazione Barnhill è stata però decisamente incredibile. L’uomo ha schiaffeggiato la moglie, le ha spento una sigaretta addosso poi le ha sparato al petto.

Jim e Brooks Harrell, due amici della coppia intervenuti per cercare di fermare la follia di Barnhill, sono stati a loro volta uccisi a colpi di pistola, a sangue freddo, e a rischiare la vita è stato anche il figlio di dieci anni di Brooks, che però è stato messo al sicuro da altre persone. Michael Martin Barnhill è ora incriminato per triplice omicidio e rischia l’ergastolo.

Fonte: Nbc News