La fidanzatina gli dice che è incinta, 16enne la uccide a coltellate: “Non volevo un figlio”

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Dicembre 2018 1:44 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2018 1:44
La fidanzatina gli dice che è incinta, 16enne la uccide a coltellate: "Non volevo un figlio"

La fidanzatina gli dice che è incinta, 16enne la uccide a coltellate: “Non volevo un figlio”

INDIANAPOLIS – “Mi ha detto che era incinta così ho preso provvedimenti…”. Comincia così l’agghiacciante confessione di un ragazzino di appena 16 anni che ha ammazzato la fidanzatina di 17 anni per disfarsi di un figlio non voluto. Il giovane l’ha uccisa a coltellate per poi gettare il cadavere in un cassonetto della spazzatura nel retro di un ristorante. 

L’atroce delitto si è consumato a Mishawaka, nello stato dell’Indiana, Usa. Aron Trejo, 16 anni, è stato arrestato con l’accusa di omicidio e feticidio. Il corpo ormai senza vita di Breana Rouhselang è stato rinvenuto l’indomani mattina.

Il 16enne ha raccontato alla polizia che la giovane Breana aveva atteso troppo a lungo per parlargli della gravidanza, quando ormai anche l’eventualità di un aborto sarebbe stata fuori questione. 

Dopo aver litigato, i due si erano dati nuovamente appuntamento sabato scorso per cercare di trovare una soluzione. Ma da quell’incontro Breana non aveva più fatto ritorno a casa. 

A dare l’allarme è stata la madre della ragazzina, denunciandone la scomparsa domenica mattina.Inizialmente il ragazzo ha provato a negare, affermando che la giovane non si era mai presentata all’appuntamento. Poi però una volta rinvenuto il cadavere e messo alle strette dagli investigatori, il ragazzo ha confessato.

Si era portato un coltello da casa e con quello l’ha pugnalata mortalmente al cuore. Poi ha scaricato il corpo nel cassonetto e si è diretto al fiume dove ha buttato via il suo telefono e l’arma.