Uccisa da uno squalo durante la nuotata mattutina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Aprile 2014 13:08 | Ultimo aggiornamento: 3 Aprile 2014 13:08
Uccisa da uno squalo durante la nuotata mattutina

Uccisa da uno squalo durante la nuotata mattutina

SIDNEY (AUSTRALIA) – Stava nuotando in mare aperto, tra il molo e la spiaggia del villaggio di Tathra, a 350 km a sud di Sydney, quando uno squalo, all’improvviso, ha attaccato e ucciso la donna, Christine Armstrong, di 63 anni.

Lei, Christine, stava nuotando poco distante dal marito e da altri quattro amici quando all’improvviso è comparso lo squalo lungo quasi tre metri e mezzo. Secondo l’ispettore Jason Edmunds “il gruppo è rimasto unito e ha fatto del proprio meglio per mantenere a bada lo squalo”. Ma alla fine lo squalo è riuscito ad attaccare la donna.

“Il nostro è un bellissimo piccolo villaggio costiero e questa è una di quelle cose tristi che possono accadere”, ha detto Leanne Barnes,  presidente del consiglio comunale del villaggio.

“Il nuoto era la sua passione – hanno detto i famigliari – e ha portato tanta gioia a lei e a tutti quelli che con lei lo praticavano”.