Ucraina, 007 di Kiev: Vladimir Putin due mesi fa è sfuggito ad un attentato

Lo ha detto Kyrylo Budanov, capo dell'intelligence del ministero della Difesa ucraino: "C'è stato un tentativo non molto tempo fa. Si tratta di un'informazione non pubblica e di un tentativo assolutamente fallito".

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2022 - 16:33
Ucraina, 007 di Kiev: Putin è sfuggito ad un attentato poco dopo l'inizio dell'invasione

Ucraina, 007 di Kiev: Putin è sfuggito ad un attentato poco dopo l’inizio dell’invasione (foto Ansa)

Il presidente russo Vladimir Putin sarebbe scampato ad un attentato dopo l’inizio della guerra in Ucraina. Lo sostiene Kyrylo Budanov, capo dell’intelligence del ministero della Difesa ucraino, secondo quanto riportano diversi media ucraini tra cui l’Ukrainska Pravda. “C’è stato un tentativo non molto tempo fa. Si tratta di un’informazione non pubblica e di un tentativo assolutamente fallito. Ma è successo davvero circa 2 mesi fa”, ha detto Budanov.

Il senatore repubblicano Mitt Romney: “Il mondo si prepari a un attacco nucleare russo”

“Il ministro degli Esteri russo e il suo ambasciatore negli Stati Uniti hanno entrambi segnalato che la debacle della Russia in Ucraina potrebbe portare a un attacco nucleare. Lo stesso Vladimir Putin ha notato che ha armi che i suoi avversari non hanno e che ‘le userà, se necessario'”.

E’ l’avvertimento del senatore repubblicano dello Utah Mitt Romney, il quale in un editoriale sul New York Times ha affermato che “dovremmo immaginare l’inimmaginabile, in particolare come risponderemmo militarmente ed economicamente a un tale cambiamento sismico nel terreno geopolitico globale”.

“L’uso da parte della Russia di un’arma nucleare sarebbe senza dubbio un evento geopolitico che ridefinisce e riorienta – ha continuato – Qualsiasi nazione che scegliesse di mantenere i legami con Mosca dopo un simile oltraggio diventerebbe essa stessa un paria globale”. Romney ha suggerito che l’Occidente affronti la Cina e le altre nazioni alleate con la Russia con un ultimatum: “O sei con noi, o sei con la Russia, non puoi stare con entrambi”, ha scritto.