Uma Thurman accusa Harvey Weinstein: “Mi sbatté sul letto e…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 febbraio 2018 18:22 | Ultimo aggiornamento: 3 febbraio 2018 18:24
Uma Thurman accusa Harvey Weinstein: "Mi sbattè sul letto e..."

Uma Thurman accusa Harvey Weinstein: “Mi sbattè sul letto e…”

NEW YORK – Anche l’attrice Uma Thurman esce allo scoperto e accusa il produttore di Hollywood Harvey Weinstein di averla pesantemente aggredita. “Mi sbatté sul letto ma non riuscì a violentarmi”, ha dichiarato l’attrice. L’episodio sarebbe avvenuto nel 1994 all’hotel Savoy di Londra, poco dopo la prima di Pulp Fiction.

L’attrice subito dopo le prime accuse a Weinstein aveva rilasciato diverse dichiarazioni in cui si diceva arrabbiata e furiosa, ma in cui non riusciva ancora a parlare di quanto le era accaduto. Sono passati mesi e ora la Thurman ha finalmente trovato la forza di raccontare al New York Times la sua disavventura e le molestie subite dal produttore di Hollywood: “Mi sbatté sul letto. Cercò di spingersi dentro di me e di calarsi i pantaloni. Non mi violentò, ma era come se io fossi stata un animale che cercava di liberarsi”.

Sempre al Savoy, qualche giorno dopo, il secondo episodio. A casa, disse che Weinstein “l’aveva minacciata di deragliare la sua carriera”. Nel mese di novembre la Thurman aveva dichiarato che non avrebbe sprecato nemmeno una pallottola per Weinsten:

“Ho detto – ha scritto Uma Thurman su Instagram – recentemente che ero arrabbiata, e avevo qualche ragione, #metoo (l’hashtag su Twitter per denunciare le molestie sessuali, ndr) nel caso non lo si capisse dallo sguardo del mio viso….Penso fosse importante prendermi del tempo, essere corretta e precisa per cui buon Thanksgiving a tutti! (Eccetto tu Harvey, e tutti i tuoi malvagi cospiratori – sono felice che tutto stia procedendo lentamente- perché tu non meriti neanche una pallottola). Continuate a seguirmi. Uma Thurman”.