Uomo scopre a 66 anni di essere donna: soffre della sindrome di Turner

Pubblicato il 5 Giugno 2013 13:02 | Ultimo aggiornamento: 5 Giugno 2013 13:02
Uomo scopre a 66 anni di essere donna: soffre della sindrome di Turner

Uomo scopre a 66 anni di essere donna: soffre della sindrome di Turner

HONG KONG – Un uomo di Hong Kong ha scoperto di essere una donna dopo 66 anni di vita. L’uomo, anzi la donna, soffre della sindrome di Turner. Si tratta di una rara malattia genetica per cui le donne presentano alti livelli di testosterone ed entrambi gli organi sessuali. I casi clinici conosciuti sono 6 al mondo e il caso clinico del paziente di Hong Kong è stato pubblicato sulla rivista medica Hong Kong Medical Journal. La scoperta del sesso femminile è avvenuta per caso: analizzando un forte gonfiore addominale i medici scoprirono che si trattava di una enorme ciste ovarica.

La sindrome di Turner colpisce 1 neonata ogni 3mila, ma la condizione di questa donna era più complessa. Presentando infatti anche una iperplasia surrenale, che ha causato alti livelli di ormoni maschili, la donna sembrava di fatto un uomo. La donna è alta 1,37 metri e all’età di 10 anni ha smesso di crescere. Gli alti livelli di testosterone hanno comportato la crescita di barba e presentava un “micropene“, tanto da apparire un uomo, ma non i testicoli. I medici hanno spiegato che “se non fosse stato per l’enorme cisti ovarica la sua rarissima condizione non sarebbe mai stata scoperta”.

Dopo oltre 66 anni passati a vivere come un uomo la donna non ha intenzione di cambiare sesso, ma inizierà una cura ormonale per diventare definitivamente un uomo.