Uragano Sandy, spacciatore dona metà dei ricavi alle vittime

Pubblicato il 16 Novembre 2012 17:17 | Ultimo aggiornamento: 16 Novembre 2012 17:19

Uno spacciatore di Brooklyn dona metà dei ricavi alle vittime dell’uragano Sandy

NEW YORK – Uno spacciatore di Brooklyn, New York, ha donato la metà dei suoi proventi alle vittime dell’uragano Sandy. Soldi “sporchi” i suoi che però diventeranno pasti caldi, pannolini e altre forniture per gli abitanti della penisola di Rockaway che sono ancora senza una casa.

L’uomo, che ha rilasciato un’intervista in forma anonima all’HuffPost Crime, ha detto di essere rimasto particolarmente impressionato dalle devastazioni a Breeze Point, dove 80 case sono state allagate e rase al suolo. Così ha cominciato a spargere la voce tra i suoi clienti, dicendo loro che intendeva raccogliere soldi da destinare alle vittime di Sandy. In soli due giorni ha messo su un gruzzolo di 1400 dollari. E così ha scoperto una vera e propria vocazione ad aiutare chi ha bisogno.

All’HuffPost racconta:

Sì, ho fatto un po’ di soldi in più per me quei due giorni. Ma quando ho venduto l’erba ai miei clienti (cosa che normalmente faccio) stavolta sentivo che stavo andando a lavorare con uno scopo. Non quello di diventare ricco o di costruire un impero della marijuana, ma quello di aiutare, e questo è il mio lavoro.