Usa 2016. Hillary in buona salute, milioni a pioggia donati per sua campagna

Pubblicato il 3 agosto 2015 10:58 | Ultimo aggiornamento: 3 agosto 2015 10:58
Hillary Clinton

Hillary Clinton

USA, WASHINGTON – Hillary Clinton “e’ in eccellenti condizioni fisiche, adeguate a svolgere l’attivita’ di presidente degli Stati Uniti”. Lo ha affermato Lisa Bardack, il suo medico in un certificato diffuso dallo staff della campagna elettorale dell’ex first lady, che ha anche diffuso la sua dichiarazione dei redditi milionaria e altre 2,200 pagine di e-mail transitate sul suo server personale quando era segretario di Stato.

Un gran numero di informazioni, che pero’ le ha subito attirato le critiche dei suoi rivali, perche’ viene reso noto nel pieno dell’estate, mentre allo stesso tempo emerge che almeno 50 miliardari e milionari stanno gia’ riversando centinaia di milioni di dollari nella campagna per le elezioni presidenziali del 2016, a cui mancano ancora 15 mesi.

Fino ad ora, scrive il Wall Street Journal, nelle casse dei gruppi di sostegno indipendenti, i cosiddetti super-pac, sono affluiti oltre 250 milioni di dollari per 17 candidati, tra cui la parte del leone la fa il repubblicano Jeb Bush, il cui gruppo ‘Right to Rise USA’ ha ottenuto la cifra record di 103 milioni.

Almeno otto paperoni hanno d’altro canto donato ognuno almeno un milione di dollari ad uno dei super-pac che sostengono Hillary Clinton, ‘Priorities USA Action’, che ha raccolto in tutto 15.6 milioni. Al contrario di Bush, gran parte delle donazioni per Hillary sono andate direttamente alla sua campagna elettorale, l’80 per cento secondo il Washington Post. E a proposito di milioni, ieri l’ex first lady ha diffuso le dichiarazioni dei redditi degli anni tra il 2007 e il 2014, da cui si deduce che in quel periodo, assieme al marito Bill, ha guadagnato quasi 142 milioni di dollari e, con un aliquota del 35,7 per cento, ne ha pagati quasi 44 in tasse federali, oltre ad averne donati 13 in beneficienza.

“Abbiamo fatto molta strada da quando andavo porta a porta per il Fondo di difesa dell’infanzia, e guadagnavo 16.450 dollari l’anno come giovane professoressa di diritto in Arkansas”, ha poi scritto Hillary in una nota, aggiungendo che “questo lo dobbiamo alle opportunità che fornisce l’America”. Allo stesso tempo, il suo staff ha diffuso 2.206 nuove pagine di e-mail degli anni in cui era alla guida del Dipartimento di Stato.

Ma si tratta di una mossa che rischia di alimentare nuove polemiche, perche in 37 documenti ci sono almeno 64 passaggi censurati dal governo perche’ contengono informazioni sulla sicurezza nazionale che devono rimanere riservate, e l’ex capo della diplomazia Usa ha sempre detto che il suo server personale non e’ mai stato usato per trasmettere materiale classificato.

Intanto, in attesa delle prossime mosse e al termine di una pesante giornata di campagna elettorale, Hillary ha poi trovato il tempo assieme al marito Bill anche per una serata al Madison Square Garden di New York, per assistere a un concerto degli U2. L’ex presidente e’ rimasto quasi sempre tranquillamente seduto, mentre l’ex first lady, riferisce Rolling Stone, si muoveva a tempo con la musica, in particolare sulle note di ‘Pride (In The Name of Love)’. Ma in fondo non sorprende piu’ di tanto, considerato che la sua dottoressa ha certificato che “la signora Clinton e’ una donna di 67 anni in salute”.