Usa/ A bordo della sua auto, George Michael si scontra con un camion. Era ubriaco, trattenuto per 5 ore dalla polizia

Pubblicato il 15 agosto 2009 12:00 | Ultimo aggiornamento: 15 agosto 2009 18:44

George Michael è stato arrestato e poi rilasciato, dopo essere stato trattenuto per circa 5 ore dalla polizia , in seguito a un incidente stradale provocato in stato d’ebbrezza. Il popolare cantante americano si trovava con la sua fuoriserie nei pressi di Newbury, nel Berkshire, quando è andato a scontrarsi con un camion di 7 tonnellate.

012241_ABU106_APLe persone che sono accorse sul posto temevano che il cantante fosse morto, visto che è rimasto in macchina per 10 minuti dopo lo schianto. Anche il camionista, Laurie Rowe, ha temuto il peggio. «Non capivo se era sopravvissuto».

Poi Michael si è ripreso, anche se, racconta sempre Rowe «sembrava confuso e disorientato, non capiva bene cosa gli fosse successo. Continuava a ripetermi che temva di finire in prigione». L’urto, provocato dal cantante, sarebbe stato così violento da provocare la rottura dell’asse posteriore del camion.

George Michael aveva appena avuto indietro la propria patente, che gli era stata ritirata due anni fa per guida sotto effetto di droga. In quell’occasione aveva anche dovuto sottoporsi a 100 ore di servizi sociali. Ora un nuovo incidente, provocato, sembra, dal fatto che il cantante guidasse in stato di ebbrezza.