Usa, afroamericano disarmato ucciso dalla polizia ad Atlanta. Agente licenziato VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Giugno 2020 20:29 | Ultimo aggiornamento: 14 Giugno 2020 12:29
Usa, un altro afroamericano disarmato ucciso dalla polizia ad Atlanta VIDEO

Usa, un altro afroamericano disarmato ucciso dalla polizia ad Atlanta VIDEO

ATLANTA  –  Negli Stati Uniti agenti di polizia hanno ucciso un altro afroamericano disarmato. L’uomo, Rayshard Brooks, di 27 anni, è stato freddato dopo uno scontro con due agenti bianchi.

L’agente che ha sparato è stato licenziato. L’altro poliziotto coinvolto nel caso è stato invece è stato assegnato a lavori d’ufficio.

La polizia ha anche reso noti foto e nomi dei due poliziotti, Devin Brosnan, colui che ha sparato, e Garrett Rolfe. 

I poliziotti sono intervenuti in un ristorante della catena Wendy’s in seguito a diverse segnalazioni da parte di clienti.

Giunti sul posto, hanno trovato l’uomo addormentato nella sua auto: lo hanno sottoposto al test per verificare il tasso alcolico.

Il sospettato non ha superato la prova e quando la polizia ha cercato di arrestarlo si è ribellato: i vari tentativi degli agenti di usare il taser sono andati a vuoto e così uno dei poliziotti ha sparato.

Una ambulanza ha trasportato d’urgenza l’uomo in ospedale, ma questi è morto poco dopo. 

Diversi video postati sui social mostrano una piccola folla di fronte a Wendy’s riunita per protestare contro l’ennesimo episodio di violenza da parte della polizia.

Le indagini sull’accaduto sono in corso con le iniziali ricostruzioni che presentano carenze e inesattezze.

Decine di persone si sono radunate sul luogo dell’incidente cantando ‘no justice, no peace’. Il ristorante è stato dato alla fiamme.

I manifestanti hanno infranto i vetri delle finestre e lanciato fuochi d’artificio all’interno del locale, hanno reso noto i vigili del fuoco. 

Afroamericano ucciso, lascia il capo della polizia di Atlanta

Il capo della polizia di Atlanta, Erika Shields, ha deciso di lasciare dopo il caso di Rayshard Brooks. Lo ha annunciato il sindaco di Atlanta, Keisha Lance Bottoms.

Shields era a capo della polizia di Atlanta dal 2016. Era la seconda donna a capo della polizia di Atlanta e la prima apertamente gay.

Negli ultimi giorni era salita all’onore delle cronache come uno dei volti buoni delle forze dell’ordine per aver parlato con i manifestanti in piazza per la morte di George Floyd.

La morte di Brooks arriva in una Atlanta dove la tensione era già alta anche prima dell’uccisione di Floyd: in febbraio due uomini bianchi avevano ucciso, senza apparente motivo, il jogger afroamericano Ahmaud Arbery

Usa, afroamericano ucciso, i Paesi africani si rivolgono all’Onu

Dopo i recenti casi di uccisioni di afroamericani negli Stati Uniti da parte della polizia i Paesi africani hanno rivolto un appello all’Onu. Hanno invitato il Consiglio per i diritti umani a discutere urgentemente del razzismo e della brutalità della polizia nel contesto della mobilitazione mondiale seguita alla morte di George Floyd.

In una lettera a nome di 54 Paesi dell’Africa, l’ambasciatore del Burkina Faso presso l’Onu a Ginevra ha chiesto un “dibattito urgente”.

Oggetto del dibattito, le “violazioni dei diritti umani ispirate dal razzismo, sulla brutalità della polizia contro persone di origine africana e sulla violenza contro le proteste pacifiche contro queste ingiustizie”.  (Fonti: Ansa, Cnn, YouTube)