Usa, Texas. Procuratore generale invita amanti armi di New York a trasferirsi

Pubblicato il 22 Gennaio 2013 - 19:08| Aggiornato il 16 Maggio 2022

AUSTIN, STATI UNITI – Dopo l’approvazione della legge sul controllo delle armi nello stato di New York voluta dal governatore Andrew Cuomo, una delle piu’ severe di tutto il Paese, e’ il Texas ad offrire ‘ospitalita” ai cittadini dell’Empire State proprietari di pistole e fucili che vogliono sbizzarrirsi coi loro ‘giocattoli”.

La proposta arriva nientemeno che dal procuratore generale Greg Abbott, che in alcuni spot pubblicitari diffusi su internet invita gli abitanti della Grande Mela a trasferirsi in Texas. “Cuomo sta cercando di togliervi la pistola?”, recita uno degli annunci. E ancora: “Cercasi cittadini newyorkesi possessori di armi e rispettosi della legge”.

Cliccando su una delle due frasi, gli utenti vengono diretti ad una pagina Facebook nella quale compare una lettera del procuratore. “Qui ci sono leggi meno severe, un’economia locale forte e tasse meno elevate – spiega Abbott – cosi’ avrete piu’ soldi per comprare altre munizioni”.

Gli annunci sono stati pagati dalla campagna politica del procuratore, che nel 2014 potrebbe correre per la poltrona di governatore del Texas. “E’ un modo per promuovere il valore della liberta’”, ha detto Eric Bearse, portavoce della campagna.