Usa-Arabia Saudita. Iran, Re Saud boicotta incontro con Obama

Pubblicato il 11 Maggio 2015 17:52 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2015 17:52
Il re saudita Abdul Azizi al Saud

Il re saudita Abdul Azizi al Saud

USA, WASHINGTON – Il re dell’Arabia Saudita, Salman bin Abdul Azizi al Saud, non parteciperà nè all’incontro alla Casa Bianca con il presidente Barack Obama nè al summit di Camp David con i leader dei Paesi del Golfo. Lo riferisce l’agenzia saudita Saudi Press Agency, sottolineando che il re invierà il principe ereditario, Mohammad bin Nayef e il vice erede Mohammad bin Salam.

Secondo quanto riferito dall’agenzia saudita, la decisione è stata presa perchè gli incontri si sovrappongono ai cinque giorni di cessate il fuoco in Yemen, che inizieranno martedì. L’assenza del re dell’Arabia Saudita è un ”segnale del suo malcontento nei confronti dell’amministrazione americana per i rapporti fra Stati Uniti e Iran” afferma il New York Times, secondo il quale re Saud chiamerà Obama per parlare della sua decisione di saltare l’incontro.

La Casa Bianca ha annunciato l’appuntamento con Obama venerdì scorso e poco dopo – riferisce il New York Times – avrebbe ricevuto una telefonata dal ministro degli esteri saudita che annunciava invece che il re non avrebbe partecipato. I sauditi – ha detto un rappresentante dell’amministrazione Usa – non hanno mostrato alcuna ”espressione di delusione. Se qualcuno di vuole snobbare, te lo fa sapere in altri modi”.

Secondo fonti arabe citate dal Wall Street Journal, l’assenza è legata al fatto che non ci sono stati abbastanza progressi nel ridurre le differenze tra Ryadh e Washington su temi con l’Iran e la Siria.