Usa. Boom vendita fuochi d’artificio per festa indipendenza 4 luglio

Pubblicato il 3 luglio 2015 18:56 | Ultimo aggiornamento: 3 luglio 2015 18:56
Fuochi d'artificio a New York

Fuochi d’artificio a New York

USA, NEW YORK – E’ boom nella vendita dei fuochi di artificio per la festa del 4 luglio negli Stati Uniti. In alcune parti del Paese – riferisce il Wall Street Journal – le vendite volano grazie all’allentamento di alcune restrizioni sulla commercializzazione.

In Georgia, per esempio, dal primo luglio e’ stato revocato un divieto di lunga data alla vendita di fuochi d’artificio che vengono sparati in aria, nonostante le preoccupazioni di diversi osservatori per la sicurezza.

E ancora altri provvedimenti sono stati approvati in Utah, Maine, Michigan, Kentucky, e New Hampshire. Nello stato di New York, invece, per la prima volta da decenni si possono acquistare prodotti di piccole dimensioni come le stelle filanti luminose: la nuova misura e’ in vigore in circa la meta’ delle contee dell’Empire State, ma non nella Grande Mela.

Ad oggi sono solo tre gli Stati Usa – Massachusetts, New Jersey e Delaware – che vietano completamente la vendita di fuochi d’artificio.