Usa. Leggendario gangster bostoniano arrestato dopo caccia FBI di 16 anni

Pubblicato il 23 Giugno 2011 14:55 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2011 14:55

James ''Whitey'' Bulger in anni giovanili

SANTA MONICA, STATI UNITI – Il leggendario gangster bostoniano James ”Whitey” Bulger, incriminato per 19 omicidi e incluso nella lista dell’FBI dei 10 criminali più ricercati negli Stati Uniti, è stato arrestato dalle autorità federali a Santa Monica, California, dopo una caccia internazionale cominciata quando il boss sparì dalla circolazione 16 anni fa.

Bulger, che ora ha 81 anni, è stato arrestato senza incidenti a casa sua assieme alla compagna Catherine Greig, 60 anni, che fuggì con lui nel 1995. L’arresto è avvenuto dopo che l’FBI, frustrato per l’incapacità di trovare Bulger, ha raddoppiato, a 100 mila dollari, la taglia sulla Greig , ed ha cominciato a trasmettere sui canali della televisione pubblica annunci diretti alle donne, nei programmi da loro preferiti, sperando di arrivare a Bulger attraverso persone familiari con la Greig.

La caccia al famigerato gangster ha per anni affascinato Boston, ed è stata anche fonte di imbarazzo per l’FBI. Bulger era infatti un informatore dell’FBI che svanì nel nulla nel 1995 dopo che un agente dell’FBI in pensione lo avvertì che stava per essere incriminato. Bulger è riuscito a restare uccel di bosco nonostante che per la sua cattura ci fosse una taglia di due milioni di dollari, la più grande nella storia della criminalità americana. La sua reputazione nel folclore bostoniano era enorme, e per svariati anni giunsero all’FBI rapporti secondo cui era stato visto in varie parti del mondo.

La coppia è stata rintracciata in seguito ad una informazione all’FBI originata da uno degli annunci televisivi. L’agente dell’FBI Richard Teahan ha dichiarato in una conferenza stampa che l’ultimo avvistamento credibile del boss era avvenuto a Londra nel 2002. Ha aggiunto che molti atri avvistamenti erano giunti dalla California, dove probabilmente Bulger si era nascosto con la sua compagna per un periodo di tempo indeterminato.

Un informatore ha riferito all’FBI, secondo quanto scrive il Boston Globe, di aver scorto Bulger mentre guardava un film sulla malavita bostoniana in un cinema di San Diego, California, nel 2006. Quando l’FBI ha fatto irruzione nella casa dove abitavano Bulger e la sua compagna, gli agenti li hanno trovati seduti su un divano mentre guardavano la televisione.