Usa, California. Ragazzino di 10 anni uccide con una pistola il padre neo-nazista

Pubblicato il 11 Maggio 2011 15:12 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2011 17:42

Jeffrey Hall con una bandiera neo-nazista

RIVERSIDE, STATI UNITI – Il figlio di 10 anni di Jeffrey Hall, un leader neo-nazista a Riverside, California, ha ucciso il padre con un colpo di pistola mentre l’uomo dormiva sul divano del salotto di casa. Il ragazzino ha compiuto il delitto dopo essersi impossessato di una delle tante armi che il padre teneva in casa.

Hall, 32 anni, direttore regionale del Movimento Nazionale Socialista, la più grande organizzazione neo-nazista degli Stati Uniti, era stato denunciato dai vicini quando l’anno scorso nel suo giardino, in occasione della festa di Halloween, aveva organizzato una grigliata mettendo in bella mostra bandiere con la croce uncinata. Molti ospiti indossavano il cappuccio bianco del Ku Klux Klan.

Interrogata la moglie divorzata di Hall e gli altri quattro figli che questi era riuscito ad avere in custodia, la polizia – che ha affidato il giovane omicida ad un istituto per minori – ha appreso che un anno fa la famiglia era stata sconvolta da brutali procedure per il divorzio e che i due coniugi litigavano spesso violentemente. In questo periodo i figli sono stati abbandonati a loro stessi. La donna ha anche detto che Hall indottrinava il figlio con teorie naziste.

Gli inquirenti hanno dichiarato che il colpo di pistola è stato sparato intenzionalmente, ma non conoscono ancora con esattezza il motivo. Ha detto il professor Paolo Annino, docente alla Florida State University School of Law ed esperto di comportamenti giovanili: ”E’ molto raro che qualcuno uccida un genitore, ed è estremamente raro che l’omicida sia così giovane”. Ha aggiunto: ”Il nostro sistema giudiziario non è molto esperto nell’affrontare casi del genere. E noi generalmente non vogliamo sapere perchè sono successi”.

Sulla sorte del giovane omicida deciderà un giudice della Riverside County Juvenile Court. L’avvocato d’ufficio del ragazzino ha dichiarato che intendere basare la sua difesa affermando chè è affetto da infermità mentale