Usa-Cina. Invito Xi Jinping a collaborare contro hacker

Pubblicato il 23 Settembre 2015 9:54 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2015 10:09
Xi Jinping

Xi Jinping

USA, SEATTLE – Il presidente cinese, Xi Jinping a Seattle, nel suo primo giorno di visita negli Stati Uniti, ha invitato la controparte americana a collaborare con la Cina contro il cybercrimine, un problema che ha creato un clima di sospetti e di tensioni fra le due grandi potenze.

Xi, che ha tenuto il suo discorso davanti a imprenditori industriali e finanziari nella città del nord-ovest Usa, ha inoltre detto che la Cina combatte con fermezza per la sicurezza internet ma è al contempo vittima degli hacker.

Xi Jinping durante il banchetto in suo onore a Seattle ha negato con decisione che Pechino pratichi l’hackeraggio o lo spionaggio cibernetico contro gli Stati Uniti. “Il furto informatico commerciale e l’hackeraggio sono crimini che vanno puniti secondo la legge e i più rilevanti trattati internazionali”, ha detto il leader cinese citato dai media.

Xi ga aggiunto che “il governo della Cina non è coinvolto nello spionaggio economico e non incoraggia né supporta questo tipo di attività, chiunque le pratichi”.