Usa, Delaware. Altro sangue: sparatoria in tribunale, tre morti incluso killer

Pubblicato il 12 Febbraio 2013 11:32 | Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2013 11:33

La scena della sparatoria ripresa dalla televisione

WILMINGTON, STATI UNITI – La scia di sangue causata dall’uso selvaggio delle armi da fuoco negli Stati Uniti continua a scorrere con impressionante frequenza. Nel Delaware, piccolo stato sulla costa atlantica, è avvenuto l’ennesimo tragico episodio: tre persone hanno trovato la morte nel corso di una sparatoria nel tribunale di Wilmington, nella contea di New Castle.

Secondo quanto confermato dal sergente della polizia Paul Shavack, le vittime sono due donne e l’uomo che ha aperto il fuoco. Mentre due agenti della sicurezza sono rimasti feriti in maniera ”non letale”: a salvarli e’ stato con tutta probabilita’ il fatto che indossavano il giubbotto antiproiettile. Non e’ invece ancora noto se l’uomo e’ stato ucciso dagli agenti oppure se si sia suicidato. ”Il killer ha agito da solo, e non si tratta di un atto di terrorismo”, ha precisato Shavack.

Secondo quanto riportato da alcuni media locali l’assassino sarebbe David T. Matusiewicz, un ex optometrista di 45 anni gia’ finito in carcere per frode bancaria e per aver rapito i suoi tre figli nel 2007. Il sindaco di Wilmington, Dennis Williams, ha dichiarato in un’intervista che secondo le informazioni da lui ricevute una delle due persone uccise sarebbe l’ex moglie dell’assassino, ma la polizia ha detto che per il momento non puo’ confermare se vi siano membri della famiglia coinvolti.

Il killer si sarebbe recato in tribunale perche’ doveva partecipare ad un’udienza per il mantenimento dei figli, e non appena entrato nella sala, all’ingresso della corte della contea di New Castle, ha iniziato a sparare all’impazzata. Sul luogo della strage sono accorse immediatamente decine di auto della polizia, che hanno bloccato l’intera zona ed evacuato il palazzo di giustizia. ”E’ successo tutto cosi’ in fretta”, ha raccontato Jose Beltran, 53 anni, impiegato del tribunale.

Ha spiegato che stava entrando nell’edificio per iniziare il suo turno di lavoro, quando ha sentito due colpi di arma da fuoco, e ha visto diverse persone che si gettavano a terra urlando. A quel punto ha iniziato a correre, e mentre si allontanava ha udito almeno altri tre colpi.

Thomas Warren invece, che doveva presenziare ad un’udienza come membro della giuria, ha dichiarato di aver visto il corpo di un uomo disteso a pancia in giu’. Tra le persone presenti nel tribunale si e’ scatenato il panico, tanto che molti impiegati sono stati portati via in stato di shock.