Usa, Detroit. Bimba di 9 anni guida furgone perchè il padre è ubriaco

Pubblicato il 20 ottobre 2011 19:17 | Ultimo aggiornamento: 20 ottobre 2011 22:51

DETROIT, STATI UNITI – Negli Stati Uniti si può prendere la patente automobilistica a 16 anni, ma non prima. Si è invece improvvisata autista improvvisata una bimba di 9 anni, e non per gioco ma per necessità. Si è messa al volante per riportare a casa il padre, ubriaco al punto da non distinguere più il pedale del freno da quello dell’acceleratore.

Sono le tre del mattino, alla periferia di Detroit. Una pattuglia della polizia, allertata al 911 (il numero di emergenza) da altri guidatori, ferma un furgone ed intima al conducente di scendere dall’auto. Viene fuori una piccola di nove anni, che chiede persino agli agenti perche’ l’hanno fermata.

“Stavo guidando bene”, dice, ”perchè mi avete fermata?” Sul sedile accanto c’e’ il padre, 39 anni, quasi del tutto incosciente. Poco prima i due si erano fermati a far benzina e il padre si era anche vantato con il cassiere di aver designato la figlia di nove anni come autista avendole insegnato a guidare.

L’intera sequenza e’ stata ripresa dalle telecamere di sorveglianza. L’uomo, tornato in sè, si e’ giustificato con gli agenti dicendo che stava ancora insegnando a guidare alla sua piccola.

Diversa la versione della bambina, secondo la quale il padre aveva bevuto whiskey tutta la notte e per questo le aveva chiesto di guidare. La piccola e’ figlia di genitori separati ed era stata affidata al padre per il fine settimana. L’uomo, che si e’ rifiutato di fare il test alcolemico e’ ora accusato di abuso di minori. Rischia fino a 15 anni di carcere.