Usa. Dopo tre anni riaperto al pubblico il Washington Monument

Pubblicato il 13 Maggio 2014 14:18 | Ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2014 14:18
Il Washington Monument

Il Washington Monument

USA, WASHINGTON – Dopo tre anni e’ stato riaperto al pubblico il Washington Monument, il grande obelisco di marmo eretto nella capitale Usa per commemorare il primo presidente George Washington. Era stato chiuso dopo che una forte scossa di terremoto nel 2011 vi aveva creato decine di crepe nella struttura, soprattutto nella parte superiore. L’obelisco e’ alto quasi 170 metri ed e’ uno dei piu’ alti della città.

Salendo fino alla sommità attraverso una scala interna o un ascensore, e’ possibile godere di una spettacolare vista dall’alto su Washington. Il lavori per rimettere in sesto il monumento sono costati circa 15 milioni di dollari, ma sono pesati sui contribuenti solo la meta’, perche’ il filantropo David Rubenstein ha donato sette milioni e mezzo.

Il progetto ha richiesto quasi cinque km di sigillante tra le pietre e 53 ancoraggi in acciaio inossidabile, per far si che le placche restino ben fisse in caso di un altro terremoto. Durante la fase finale dei lavori, i tecnici si sono dovuti calare dall’alto con delle corde per ispezionare da vicino l’esterno del monumento, e verificare che non ci fossero altre crepe. L’obelisco e’ uno dei principali simboli americani. La prima pietra fu posata nel 1848, e ci sono voluti oltre 40 anni per completarlo.