Usa, famiglie potranno pagare riscatti dei rapiti: svolta Obama dopo caso Foley

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Giugno 2015 18:41 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2015 18:43
Usa, famiglie potranno pagare riscatti dei rapiti: svolta Obama dopo caso Foley

Usa, famiglie potranno pagare riscatti dei rapiti: svolta Obama dopo caso Foley

NEW YORK – Le famiglie degli ostaggi americani in mano ai terroristi non verranno più perseguite penalmente dall’amministrazione se cercheranno di pagare il riscatto per la liberazione dei loro cari. E’ – secondo il New York Times – la svolta che si appresta ad annunciare Barack Obama.

Obama, secondo il Nyt, si prepara a firmare una direttiva presidenziale e un ordine esecutivo anche per mettere in chiaro che la politica federale che vieta di fare concessioni ai sequestratori non cambia, ma al tempo stesso il governo potrà comunicare e negoziare con coloro che tengono in ostaggio cittadini americani o aiutare le famiglie che cercano di ottenere la liberazione dei loro cari sequestrati.

La svolta è arrivata soprattutto dopo il caso di James Foley, primo ostaggio, americano, decapitato dall’Isis in Siria. Il videomessaggio con relativa esecuzione fece il giro del mondo e fece scalpore, cosa che ha spinto il presidente a rivedere le regole.