Usa, fuggitivo si barrica su una gru. Poi precipita e muore

Pubblicato il 29 Maggio 2012 17:43 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2012 19:18

NEW YORK, 29 MAG – E’ finita con uno schianto al suolo la fuga rocambolesca di un malvivente nella zona di Dallas, in Texas. L’uomo, che secondo fonti stampa era scappato dopo aver commesso un ennesimo crimine a University Park, e’ volato giu’ per oltre 45 metri dopo essersi barricato per una notte e un giorno nella cabina di una gru posizionata nel campus di un’universita’ di Dallas.

Il fuggitivo ha resistito nella cabina diventata rovente per il calore e ha piu’ volte detto alla polizia di essere armato, minacciando di fare fuoco contro chiunque si avvicinasse.

La scena ha attirato centinaia di passanti che armati di binocoli hanno seguito l’intera sequenza dalla strada.

Secondo una tv locale, che ha trasmesso in diretta tutta la vicenda, l’uomo era sospettato di aver commesso una rapina aggravata non lontano dal campus universitario. Probabilmente aveva rubato un autocarro prima di rifugiarsi sulla gru per sfuggire alla polizia. Gli agenti tuttavia non hanno confermato che i due episodi siano connessi.

A causa del caldo, l’uomo ha cominciato a spogliarsi e poi a gettare dalla gru una serie di oggetti. La situazione ha cominciato a degenerare verso le due del mattino, quando gli agenti hanno cercato di salire sulla gru. A quel punto l’uomo ha cercato di saltare fuori dalla cabina ma e’ scivolato e si e’ schiantato al suolo. La polizia non ha trovato traccia di armi accanto al corpo.