Usa: hacker attaccano Anthem, colosso delle assicurazioni. Sospetti sulla Cina

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Febbraio 2015 23:03 | Ultimo aggiornamento: 5 Febbraio 2015 23:04
Usa: hacker attaccano Anthem, colosso delle assicurazioni. Sospetti sulla Cina

Usa: hacker attaccano Anthem, colosso delle assicurazioni. Sospetti sulla Cina

NEW YORK – Nuovo capitolo nella cyberguerra che avvelena i rapporti tra Washington e Pechino. Un gruppo di hacker ha infatti attaccato la rete informatica del colosso assicurativo Anthem, il secondo in Usa nel settore sanitario. Un’offensiva dietro la quale gli investigatori credono ci sia la Cina, e che mette a rischio le informazioni personali di circa 80 milioni di clienti e dipendenti del gruppo.

“E’ un episodio abbastanza preoccupante per le sue dimensioni”, ha commentato Michael Daniel, ‘cyber-zar’ di Barack Obama, il più stretto consigliere del presidente per quel che riguarda la lotta alla pirateria informatica. Tra i dati che potrebbero essere stati rubati ci sono nomi, date di nascita, numeri della social security e informazioni sul reddito degli assicurati. Non sarebbero state compromesse, invece, tutte le informazioni di carattere finanziario, a partire dai numeri delle carte di credito utilizzate per i pagamenti.

“Si è trattato di un attacco molto sofisticato”, spiega il gruppo in una nota, sottolineando come l’Fbi stia indagando sul caso. E i federali – secondo alcune indiscrezioni che trapelano dalle indagini – sono sempre più convinti che la matrice dell’attacco sia proprio cinese, visto che alcuni dei software e delle tecniche utilizzate sono molto simili a quelle di precedenti attribuiti al ‘dragone’.