Usa/ I deputati dovranno d’ora in avanti pubblicare online le loro note spese

Pubblicato il 4 giugno 2009 15:33 | Ultimo aggiornamento: 4 giugno 2009 17:00

Lo speaker della Camera dei Deputati di Washington, Nancy Pelosi, ha ordinato la pubblicazione trimestrale online delle note spese presentate dai deputati al fine di accertare e rendere di pubblico dominio come essi spendono i soldi dei contribuenti, a quanto riferisce il Wall Street Journal. Le note spese dei deputati finora erano disponibili solo su carta e di non facile accesso.

La Pelosi è evidentemente stata sensibilizzata sulla questione da una ricerca del Wsj pubblicata giorni fa e secondo cui i deputati spendono le somme loro assegnate in maniera a volte stravagante e difficilmente collegabili al loro lavoro di legislatori.

Tra gli esempi accertati dal Wsj: il deputato della Florida Alcee Hastings ha speso l’anno scorso 24.730 dollari (circa l’equivalente in euro) per affittare una Lexus superlusso. Il deputato dell’Ohio Michael Turner ne ha spesi 1.435 per comprarsi una macchina fotografica digitale. E Eni Faleomavaega, rappresentante a Washington dell’arcipelago delle Isole Samoa, territorio americano, ha acquistato due televisori Sony da 46 pollici.

Cose del genere sono passate finora inosservate, ma la loro pubblicazione online consentira’ agli elettori di meglio tener d’occhio i loro rappresentanti al Congresso e quali tipi di spese dichiarano.