Usa, litiga con la coinquilina per la colazione e la uccide con 49 coltellate

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Ottobre 2019 15:18 | Ultimo aggiornamento: 3 Ottobre 2019 15:18
Usa, litiga con la coinquilina per la colazione e la uccide con 49 coltellate

Jamie, la vittima (Foto Facebook)

DETROIT – Litigano su cosa mangiare a colazione, se salsicce o uova, e alla fine lui sbotta e uccide la coinquilina con 49 coltellate. E’ quanto sarebbe accaduto in un appartamento di Ypsilanti, Michigan, Stati Uniti, il 15 giugno del 2018. Quel giorno Tywaun Sims-Scott chiamò la polizia  confessando di aver ammazzato la coinquilina Jamie Barsegian, 19 anni. E adesso è stato formalmente accusato di omicidio e rinviato a giudizio. 

Come riporta il quotidiano inglese Daily Mail, fu proprio Tywaun a chiamare i soccorsi la sera dell’omicidio. Venne trovato dalla polizia visibilmente scosso, con le mani sporche di sangue e con due coltelli da cucina tra le mani, mentre urlava agli agenti di sparargli.

Dopo averlo calmato la polizia lo accompagnò in ospedale, al St. Joseph Mercy Hospital, dove venne curato per alcune ferite da taglio sulle mani.

A quel punto avrebbe raccontato alla polizia della lite, avvenuta per dei motivi banali come la colazione, ma anche per delle incomprensioni che in passato lo avevano spinto a lasciare quella casa. Ad un certo punto il ragazzo sarebbe esploso e avrebbe colpito la coinquilina. Attualmente il giovane è detenuto nel carcere di Washtenaw in attesa di giudizio. (Fonte: The Daily Mail)