Usa, Los Angeles. Polizia in incognito per sorvegliare indignati

Pubblicato il 4 Dicembre 2011 12:27 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2011 12:27

Gli ''indignati'' a Los Angeles

LOS ANGELES, STATI UNITI – Una decina di poliziotti in incognito si sono infiltrati tra i manifestanti a Los Angeles prima dello sgombero forzato di mercoledi scorso. Lo ha reso noto una fonte interna alla polizia, precisando pero’ che nessuno degli agenti sotto copertura ha mai dormito nel campo e che l’unico scopo dell’operazione era quello di raccogliere informazioni per evitare complicazioni durante lo sgombero.

Secondo la fonte, la polizia voleva accertarsi che i manifestanti non nascondessero armi. Il raid a City Hall Park ha portato all’arresto di circa 200 persone, molte delle quali sono gia’ state rilasciate. A New York, invece, i manifestanti si sono ”indignati” perche’ i poliziotti avrebbero rubato loro una pizza. L’oggetto della contesa era stato ordinato da un gruppo di manifestanti mentre erano tenuti in custodia dalla polizia per aver bloccato il traffico, nei pressi di City Hall.

Evidentemente affamato, il gruppo ha chiesto il permesso di ordinare una ”pizza gigante” da 30 dollari. Ma la pizza in realta’ non e’ mai giunta a destinazione, e’ finita invece nelle pance dei poliziotti. Gli agenti si sono giustificati dicendo che si e’ trattato di un malinteso, e che pensavano che la pizza fosse un dono di ringraziamento di qualche sconosciuto per aver arrestato i manifestanti.

Ma pare che i poliziotti non siano stati i soli ad approfittare degli ”indignati”. Anche Miley Cyrus, la protagonista della popolare fiction per bambini e adolescenti Hannah Montana, mai stanca di attirare l’attenzione, si è fatta pubblicità arrivando nel parco sfoggiando un suo video che inneggia al movimento di Occupy Wall Street.