--

Usa. Madre uccide figlioletto di 3 anni soffocandolo con olio e aceto

Pubblicato il 31 Dicembre 2010 11:02 | Ultimo aggiornamento: 31 Dicembre 2010 11:02

Una donna di Fort Wayne, nello stato dell’Indiana, è accusata di aver causato la morte del suo figlioletto di 3 anni costringendolo a bere olio e aceto e tenendogli poi la bocca chiusa per 10 minuti fino a quando il piccolo è morto per asfissia, a quanto riferisce l’Associated Press.

La donna, Latisha Lawson, 31 anni, ha poi nascosto il corpo del figlio in cantina per un anno.

Gli inquirenti stanno eseguendo esami del DNA per accertare se i resti trovati nella cantina appartengono in effetti al piccolo assassinato, Jezaih King. La Lawson, secondo quanto di è appreso, ha cercato di fare bere olio e aceto anche alla figlia di 10 anni, ma la bimba si è salvata sputando la miscela.

La donna è attualmente in prigione con una cauzione di 130 mila dollari e comparirà in tribunale giovedi prossimo.

Nel corso degli interrogatori, la donna ha dichiarato di credere che i suoi figli fossero posseduti da demoni e per questo motivo ha cercato di uccidere entrambi. Ha aggiunto di aver ucciso il piccolo Jezaih anche perchè non sopportava più le sue bizze.

Dopo la morte del bimbo, la Lawson ne ha deposto il corpicino sul letto della sua camera ed ha chiamato la figlia perchè si unisse a lei in preghiera per salvare la sua anima dai demoni. La polizia ha arrestato la donna dopo che una vicina si è insospettita e ha denunciato il fatto che il piccolo Jezaih era sparito dalla circolazione.