Usa. Madre gioca su Facebook e il figlioletto annega nella vasca da bagno

Pubblicato il 16 Gennaio 2011 19:20 | Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio 2011 19:20

Shannon Johnson

Una madre di Fort Lupon, Colorado, Shannon Johnson, 34 anni, ha confessato alla polizia che il suo figlioletto di 13 mesi è annegato nella vasca da bagno mentre lei era occupata a giocare su Facebook, a quanto riferisce The Huffington Post.

E’stata accusata di maltrattamento di minori col risultato di aver provocato la morte del figlio.

La donna si trova attualmente in prigione con una cauzione di 100 mila dollari, ha dichiarato Jennifer Finch, portavoce del procuratore distrettuale della Contea di Weld.

Interrogata dalla polizia dopo la morte del bimbo, Johnson ha ammesso di averlo messo nella vasca e di essere poi andata in salotto collegandosi a Facebook.

Quando dopo 10 minuti non ha più sentito rumori provenienti dalla stanza da bagno è andata a controllare ed ha trovato il bimbo che gorgogliava a faccia in giù nell’acqua della vasca.

 Ha chiamato la polizia e il bimbo è stato trasporato in elicottero in ospedale a Denver, dove è  giunto privo di vita.

La Johnson ha dichiarato alla polizia che aveva spesso in precedenza lasciato il bimbo solo nella vasca da bagno perchè voleva che crescesse ”indipendente” e che non diventasse un ”mammone”.

Quando la polizia le ha chiesto se avesse ritenuto saggio abbandonare nella vasca da bagno il bimbo, che in passato aveva avuto attacchi di epilessia, la Johnson ha risposto: ”in effetti è stato stupido da parte mia”.

Il processo a suo carico si svolgerà a febbraio e potrebbe essere condannata fino a 48 anni di prigione.