La figlia ha un tumore all’utero, la madre le presta il suo e partorisce nipote

Pubblicato il 9 settembre 2012 19:16 | Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2012 19:18

Cindy Reutzel

NEW YORK, – Partorisce una bimba, ma non è sua figlia. E’ sua nipote. Cindy Reutzel, di Naperville, in Illinois, a 53 anni ha dato alla luce  la piccola Elle Cynthia Jordan realizzando il sogno più grande della figlia Emily, che a soli 29 anni è condannata a non avere bambini per colpa di un cancro.

Due anni fa Emily aveva scoperto di essere incinta, ma subito dopo le è stato diagnosticato un tumore al collo dell’utero. Doveva scegliere se salvare la propria vita, sottoponendosi a un intervento di isterectomia, oppure portare avanti la gravidanza. La ragazza scelse di essere operata e di lottare contro il cancro, rinunciando così al bambino che portava in grembo, e ad ogni possibilità di avere figli naturali.

”Non riesco nemmeno a descrivere quello che mi è passato per la testa in quel momento, scoprire di avere un tumore e di non aver più nessuna chance di portare a termine una gravidanza”, ha spiegato Emily ai media statunitensi. Nove mesi fa, con il cuore spezzato dal dolore della figlia, la madre  Cindy propose di prestare l’utero per la fecondazione, avvenuta con alcuni ovuli di Emily salvati durante il trattamento contro il cancro, e lo sperma del marito Mike. ”Quando li guardo stringere la piccola Elle capisco che e’ tutto quello che avrei voluto per loro”, ha detto la neo nonna-mamma.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other