Undicenne spara e uccide uno di 16: era un ladro o litigio?

Pubblicato il 4 Settembre 2015 19:34 | Ultimo aggiornamento: 4 Settembre 2015 20:06
Una pistola automatica

Una pistola automatica

USA. ST. LOUIS – Tragedia a St. Louis, Missouri, dove un ragazzino di 11 anni ha ucciso con una pistola un presunto ladro di 16 anni. Il bambino era solo in casa con la sorellina di quattro anni e sembra abbia tentato più volte di impedire al ragazzo di entrare prima di fare fuoco.

Ma secondo una vicina le cose sarebbero andate diversamente. I due ragazzi avrebbero litigato sotto il porticato della casa e il 16/enne non sarebbe entrato in casa.

“Stavano litigando ad alta voce – ha detto la donna che ha preferito rimanere anonima – lo fanno sempre. Il ragazzo non è mai entrato in casa, è sempre rimasto seduto sotto il porticato”.

Secondo quanto scrive la Cnn, la madre del ragazzino aveva comprato la pistola perché in zona c’erano stati alcuni tentativi di rapina. Questo incidente è il terzo mortale negli ultimi tempi in cui protagonisti sono bambini o ragazzini uccisi da armi da fuoco.

Il mese scorso una bimba di nove anni è rimasta uccisa mentre era sdraiata a fare i compiti sul letto della madre. Pochi giorni dopo un bimbo di meno di due anni è morto colpito da un proiettile alla schiena.