Usa, nonna quarantenne uccide i suoi figli nel sonno e si ammazza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Gennaio 2015 18:10 | Ultimo aggiornamento: 5 Gennaio 2015 18:10
Usa, nonna quarantenne uccide i suoi figli nel sonno e si ammazza

Rebecca Smith (Foto da Facebook)

OKLAHOMA CITY (USA) – Ha ucciso i suoi due figli nel sonno, con due colpi di pistola, e poi si è ammazzata. Rebecca Smith Brown, americana di 48 anni, è morta così, dopo aver dato la morte ai suoi due figli di 25 e 24 anni, Levi e Garrett, nella casa in cui viveva a Webber Falls, in Oklahoma (Stati Uniti). 

La donna, spiega Metro, soffriva da tempo di problemi psichici. Solo pochi giorni fa, a Natale, sulla propria pagina Facebook aveva scritto:

“Voglio solo dire a tutti voi, miei parenti e familiare che siete su Facebook, quando io apprezzi come siete buoni con me. Ho attraversato l’inferno nell’ultimo mese e tutti voi siete stati così cari! Dio ve ne renderà merito, lo so!”.

Levi aveva servito nell’esercito americano, Garrett lascia due figli piccoli.