Cronaca Mondo

Usa, nuova causa per la prostituta dei poliziotti: ora accusa il secondo dipartimento della California

Usa, minorenne va a letto con agenti di Oakland: risarcita con 989mila dollari

Usa, minorenne va a letto con agenti di Oakland: risarcita con 989mila dollari

ROMA – Jasmine Abuslin, prostituta adolescente, affermava di essere andata a letto per diversi anni con dozzine di agenti di Oakland fin da quando era 16enne. Ora la 19enne ha citato in giudizio il Secondo dipartimento di polizia della California per il mancato arresto di sei poliziotti con cui aveva fatto sess0 a pagamento.

Jasmin Abuslin, figlia di un centralinista della polizia, in base a un accordo a maggio ha ricevuto 989.000 dollari dalla città di Oakland come risarcimento.

Nella nuova causa, accusa a sei agenti di polizia di Richmond di aver fatto sesso a pagamento e che l’attuale capo della polizia Allwyn Brown e l’ex capo della polizia Chris Magnus non hanno provveduto a fermare l’illecita condotta degli agenti, spiega il Daily Mail.

Abuslin, come prostituta minorenne era Celeste Guap, era a disposizione esclusiva degli agenti per fare sesso in cambio di denaro e protezione, secondo quanto emerge dalla denuncia.

“E’ scandaloso”, ha detto il procuratore John Burris a Courthouse News riferendosi alle nuove accuse contro la polizia di Richmond.

“Hanno approfittato di una giovane vulnerabile. Le ragazze come queste sono sempre affette da qualche deficit psicologico e ne hanno approfittato”.

Undici agenti di Richmond sono stati identificati dopo che lo scandalo è diventato pubblico; nel settembre 2015, un agente si è suicidato e ha lasciato un biglietto in cui coinvolgeva altri colleghi.

To Top