Usa, Ohio. Bambino di 10 anni vuole essere una bambina, genitori d’accordo

Pubblicato il 1 Settembre 2011 11:07 | Ultimo aggiornamento: 1 Settembre 2011 11:15

Jackie prima e dopo la trasformazione

OHIO, STATI UNTI – Accade che ci siano dei genitori che accettano le cose come stanno senza frapporre tante complicazioni. E’ il caso di Jennifer e John, residenti in in una piccola cittadina rurale dell’Ohio, che hanno un figlio di 10 anni, Jackie, che vuole diventare una femminuccia, e con il consenso di papà e mamma, a quanto riferisce The Huffington Post.

”La tendenza di Jackie ha iniziato a manifestarsi a 18 mesi”, racconta Jennifer, ”quando ha cominciato a ballare vestita da ballerina e ad indossare abiti da femminuccia rosa con lustrini.

Quando Jackie raggiunse i due anni, la madre, non riuscendo a capire cosa stava accadendo al figlio, cominciò ad indagare su internet e per la prima volta apprese il significato della parola transessuale. A quel punto cominciò a sospettare che il bambino volesse cambiare sesso. Ogni dubbio fu diradato quando la sorella di Jackie, Sagan, le chiese esplicitamente se davvero volesse essere una bambina. ”Sì”, rispose fermamente Jackie.

All’età di 10 anni Jackie prese il coraggio a due mani, andò dalla madre e piangendo le disse: ”Sono una bambina e non ne posso più di fingere di essere un maschietto”. Jennifer non battè ciglio, si astenne dal formulare alcun giudizio o mostrare delusione e disse a Jackie: ”Se vuoi essere una bambina, per me e tuo padre non ci sono problemi”.

All’inizio la famiglia permise a Jackie di indossare abiti femminili solo a casa, ma col tempo l’hanno lasciata vivere e comportarsi come un bambina a scuola e in qualunque altro luogo. Se si chiede a John, il padre, quanti figli ha, lui risponde ”due bambine”.

Ma non tutti in famiglia sono d’accordo sulla trasformazione di Jackie. Suo nonno è fermamente contrario e dice: ”Non posso accettare che a un bambino di nove o dieci anni sia consentito di prendere riguardo a se stesso decisioni che dureranno per tutta la vita”. Naturalmente i genitori di Jackie sono preoccupati per quel accadrà in futuro, la pubertà e come sarà trattata da adulta, al lavoro. Ma per ora sono contenti che Jackie sia felice.