Usa. Undicenne uccide fidanzata incinta padre con fucilata alla nuca

Pubblicato il 19 Maggio 2012 10:24 | Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2012 16:36

NEW CASTLE, STATI UNITI – Jordan Brown, un ragazzo di 14 anni di New Castle, Pennsylvania, è stato accusato di aver ucciso la fidanzata incinta del padre, Kenzie Houk, 26 anni, e rinchiuso in un riformatorio dove rimarrà probabilmente fino al ventunesimo anno d’età, a quanto riferisce The Huffington Post.

Brown, che quando uccise la donna aveva 11 anni, sarà esaminato ogni sei mesi da specialisti che dovranno decidere quando potrà essere rilasciato.

Brown ha ucciso la Houk con un colpo di fucile alla nuca mentre dormiva. La donna, incinta di otto mesi e mezzo, era fidanzata col padre del ragazzino, Christopher Brown, e i due progettavano di sposarsi dopo il parto. L’assassinio è avvenuto dopo che il padre si è recato al lavoro lasciando soli in casa il figlio, la fidanzata e le sue due figlie di 7 e 4 anni.

La polizia ha dichiarato di aver rinvenuto un bossolo di fucile lungo la strada percorsa da Brown assieme alla più anziana delle figlie della Houk per andare a prendere lo scuolabus pochi minuti dopo aver ucciso la donna.